LA COMUNITA' CRESCE


Una Comunità in crescita

La situazione pandemica non ha consentito alla Comunità Marcellino Champagnat di essere visibile al mondo Marista come avrebbe necessitato. Dall'accoglienza nel luglio 2020 del primo minore, è trascorso oramai un anno e mezzo circa e la strada percorsa è stata spesso in salita, come per tutti noi che abbiamo dovuto far fronte all'emergenza epidemiologica.

Oggi, però, la Comunità è quasi al completo, ospitando ben 7 minori: tre di area penale, con problemi di giustizia, e quattro di area amministrativa, con problemi legati a disagio sociale e familiare. 

In questi mesi abbiamo accompagnato i minori nel Programma individualizzato di ognuno, collaborando a braccetto con i servizi sociali competenti per territorio e con i servizi sociali designati dal Ministero della Giustizia. 

Ogni giorno abbiamo scoperto quanti disagi vivono i minori, che siano di tipo familiare, ma anche e soprattutto di tipo sociale. 

Napoli e l'area Nord sono fortemente devastate da famiglie che vivono situazioni precarie non soltanto a livello lavorativo, ma anche e soprattutto a livello relazionale e sociale. I nostri ospiti vivono non soltanto le consuete dinamiche adolescenziali e quindi spesso crisi di identità, ma sopravvivono a delle logiche sociali che a volte, come educatori, stentiamo a credere che possano esistere. 

L'impegno e la dedizione nei loro confronti sono quotidiani e immediati: i bisogni dei ragazzi spaziano dall'affetto... agli indumenti intimi (spesso quel che resta delle loro famiglie non possono permettersi di provvedere a queste necessità).

Eppure, con gioia, portiamo avanti il sogno di Marcellino: essere una presenza in mezzo a loro e cercare di essere testimoni credibili che un altro mondo è possibile. Riponiamo la nostra fiducia in Maria, perché, come Lei, possiamo rinnovare ogni giorno il nostro Sì nella missione educativa al servizio di questi minori.

Commenti

Post popolari in questo blog

Iniziamo la nostra presenza sul web